Idee regalo per San Valentino

Idee regalo per San Valentino

Ecco arrivati alla festa degli innamorati. Siete pronti? Qualche suggerimento su cosa regalare a San Valentino.

10 costumi di carnevale per bambine che non vogliono essere principesse

10 costumi di carnevale per bambine che non vogliono essere…

Idee per un costume di carnevale per bambine che non amano i tulle.

Lunedì, 13 Settembre 2010 08:00

Cos'è e come funziona il cordone ombelicale (con video)

Cos'è e come funziona il cordone ombelicale (con video) GenitoriChannel.it

 Nell’immaginario collettivo il taglio del cordone ombelicale è un’azione che si compie in tempi rapidissimi appena il bambino viene espulso dal ventre materno.

Ma è proprio sempre cosi? E' necessario che il taglio sia immediato? E' utile?

Cercheremo di rispondere a questi e ad altri interrogativi nel corso del "focus" di questo mese, ovvero dell'approfondimento di Genitori Channel, che nelle prossime settimane verterà sul Cordone Ombelicale.

Per dare una risposta e farsi un'opinione, è bene partire dal capire cos'è e come funzione il cordone, e cosa accade al momento della nascita e con il taglio.

Per farlo vi proponiamo un video di Genitori Channel della serie "Medical Comics": le evidenze scientifiche in forma di fumetto, che in modo semplice e breve, illustra il funzionamento di questo organo così importante per il feto ed il neonato.

 

{youtube}XLJxNeZk0rA{/youtube}

 

La funzione del cordone ombelicale, nell'utero, è quella di consentire il passaggio di sangue ossigenato e nutrienti essenziali dalla circolazione sanguigna materna a quella fetale.

Subito dopo la nascita il sangue della placenta viene spremuto verso il bimbo, in questo modo il bimbo può approfiattare di una quantità di sangue che può andare da 50 a 160cl.

Il passaggio tra la respirazione placentare a quella polmonare, cioè il tempo di cui il bambino necessita per imparare gradualmente a respirare tramite i polmoni può durare circa 3' ma la cessazione totale del flusso nel cordone può durare anche fino a 15', è un tempo molto variabile tra bambino e bambino, e può perdurare anche più a lungo (1-2 ore).

Se aspettiamo a recidere il cordone il neonato approfitta del sangue ossigenato che gli consente una maggiore gradualità nel passaggio alla respirazione. Questa pratica riduce il rischio di anemia nei primi anni di vita, migliorando la crescita e lo sviluppo neuorologico.

Il dott. Gherardo Rapisardi, medico neonatologo all'ospedale Meyer di Firenze*, sostiene che il passaggio di sangue dalla placenta al bimbo durante e dopo il parto sia, come mostrato nel video, un fenomeno fisiologico previsto dalla natura per dotare il bambino di tutte le sue armi per affrontare con gradualità ed efficacia il nuovo mondo.

Ciononostante questa preziosa dote, prevista dalla natura per rafforzare il bambino, può essere compromessa da una serie di pratiche:

 

  1. il taglio del cordone : tanto più il taglio sarà tardivo tanto più la trasfusione placentare si completerà. Viceversa, un taglio molto precoce ridurrà la quantità di sangue che arriva al neonato.

  2. La forza di gravità , in particolare se il neonato viene posto a più di 15-30 cm al ti sopra o al di sotto del piano placentare, con effetti opposti nei due casi.

  3. La presenza di ostruzioni dei vasi ombelicali. ad es. per la presenza di compressioni, pinze, etc. del cordone

  4. Il tipo di parto: nel parto cesareo d’elezione manca l’effetto del travaglio e delle contrazioni uterine che premono e stimolano, assieme all’effetto benefico delle fisiologiche variazioni ormonali associate al travaglio naturale.

  5. L'uso di ossitocina sintetica: questa anticipa e aumenta in modo innaturale la trasfusione placentare.

  6. La lunghezza del travaglio: una maggior lunghezza del travaglio comporta una maggiore trasfusione placentare.

 

Non vi sono giustificazioni scientifiche al taglio precoce e indiscriminato del cordone ombelicale alla nascita di tutti i bambini. Il taglio tardivo o l’assenza di taglio, possono essere considerati la pratica fisiologica, mentre il taglio precoce entro i 3 minuti è un atto sanitario che ha effetti sull’andamento neonatale e necessita di un preciso motivo medico.

 

 

* informazioni tratte dall'intervento del dott. Rapisardi al convegno annuale dell' Associazione Iris del 2004 e del libro: Mani sul Parto Mani nel parto, ed. Carrocci: “Il momento del taglio del cordone ombelicale”

 

 

 

 

Video

Aggiungi commento


Commenti   

0 # hahahhhahah 2013-01-10 18:51
:-x :eek: :-) :lol: :














































oops:
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # hahahhhahah 2013-01-10 18:51
afaaaaaaaaaaaaa aaaaaaaaaa :-x
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.