Rimedi naturali e fitoterapia: come usarli sui bambini

Rimedi naturali e fitoterapia: come usarli sui bambini

L'utilizzo di rimedi naturali e fitoterapici può essere un valido alleato con i bambini.

La conciliazione maternità-lavoro è impossibile

La conciliazione maternità-lavoro è impossibile

Parliamo di parità di diritti tra uomo e donna.

Mercoledì, 19 Marzo 2014 00:00

Chi è la doula

Gravidanza Gravidanza nanny snowflake on flickr.com

Come può essere utile la doula alla famiglia prima, durante e dopo il parto.

Abbiamo visto chi è l'ostetrica e quali sono le sue competenze, oggi approfondiamo una nuova figura che può essere molto utile come sostegno emotivo-pratico in tutto il percorso nascita e nel puerperio.

Cosa significa “doula”?

La parola viene dal Greco e significa “colei che serve la donna”. La doula é una figura di sostegno emotivo-pratico in gravidanza, travaglio-parto e dopo parto.
La doula é una persona in grado di potenziare le capacità genitoriali. Per molte donne è importante la presenza costante di una persona esperta e amica che sia di sostegno durante la maternità e fonte di informazioni utili.

La doula prima e durante il parto

Molte donne sono spaventate dall’idea del parto; altre non possono contare sulla presenza del partner che decide di non essere presente e spesso nel dopo parto nemmeno la famiglia è disponibile.
La doula è preziosa per la coppia: anche molti uomini, infatti, vivono il parto della compagna con forte emotività, la doula permette all'uomo di affrontare il momento con maggiore calma, in modo da essere un sereno sostegno per la compagna. In questo modo, il partner e la doula costituiscono una “squadra” di sostegno ideale per la partoriente insieme all’ostetrica. La doula é un grande aiuto nei primi giorni a casa dopo il parto. Le prime settimane dopo il parto, possono essere davvero impegnative per i neo-genitori.

Il sostegno nel dopo-parto

Oggi le famiglie spesso si ritrovano sole, contrariamente al passato dove la famiglia di origine restava vicina. Il più delle volte i neo-genitori hanno poca esperienza su come crescere un neonato, e una volta tornati a casa dall’ospedale possono vivere un momento di smarrimento.
In queste settimane tanto delicate, una persona di sostegno come la doula può guidare e rassicurare la neo-mamma sui tanti dubbi legati alle esigenze del bimbo.

Una donna, soprattutto al primo figlio, deve far fronte a notevoli cambiamenti ormonali e fisici proprio nel momento in cui la presenza del piccolo trasforma radicalmente la sua quotidianità; passa infatti da una vita attiva, ricca di contatti sociali, ad un periodo dedicato a scoprire e soddisfare le esigenze del neonato, con una responsabilità continua ed un inaspettato grado di stanchezza. Quando una donna ha un figlio, tende a tornare al vissuto della propria infanzia; i ricordi possono suscitare in lei un particolare bisogno di sentirsi sicura e protetta, un bisogno che spesso prova anche il papà.

Se questo bisogno non viene accolto, la coppia può sentirsi abbandonata e sola. Cambiano i ruoli,i compiti, i ritmi della vita quotidiana; il livello di stanchezza può essere alto, specie quando gli orari delle poppate e i bisogni del piccolo non seguono i normali cicli del giorno e della notte.
È necessario da parte di entrambi un notevole sforzo per comunicare, per essere di sostegno, per offrire comprensione all’altro. La doula è in genere preziosa anche in questo periodo affinchè si instauri una buona relazione mamma/papà/bambino.

I bisogni della neo-mamma e del neonato

La mamma può sentire con forza il bisogno di parlare con un’altra donna delle sue paure, delle preoccupazioni riguardo al neonato, delle sue reazioni emotive e anche dei suoi problemi, soprattutto laddove non sia presente una figura parentale o un’amica, in grado di assumere questo ruolo.
La doula è esperta nell’accudimento del neonato e può aiutare la mamma a trovare le risposte ai bisogni del bambino; può essere una guida preziosa per l’avvio dell’allattamento e per le prime cure (bagnetto, vestizione, utilizzo degli strumenti) . Può accompagnare la mamma a fare una passeggiata con il bambino, preparare un tè o il pranzo da consumare insieme, oppure la doula può occuparsi del bambino intanto che la mamma si fa una doccia o dorme un po’, questo aiuta le mamme a non sentirsi sole.

La doula, insomma, fa da madre alla madre, e non di rado anche al papà, per il quale questo primo periodo con il piccolo può a volte essere altrettanto delicato.

In occasione della Settimana Mondiale della Doula, Sabato 22 Marzo si terranno due giornate di presentazione della figura della doula a Mariano Comense e a Milano

di Associazione Doule Italia
Sito web: www.douleitalia.it

Immagine: nanny snowflake on flickr.com

Barbara Lamhita Motolese

Amo l'innovazione in tutti i campi, e come mamma mi sono scoperta innovativa facendo scelte del passato!
Vivere la mia genitorialità ricercando la coerenza con il mio sentire e con il mio pensiero, mi ha portato a esperienze poco comuni e molto felici: il parto in casa, il co-sleeping, il babywearing, e l'homeschooling... per citarne alcune.
Sono un'appassionata custode della nascita e una meditatrice assidua.
Ho dato vita a GenitoriChannel.it per coniugare la mia passione dei temi genitoriali con quella per il web.

Sito web: www.genitorichannel.it

Video

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.