Mamma cara, AUGURI!!!

Maggio 09, 2010

Cuore di roseCara mamma,

all’inizio eravamo una cosa sola,

poi sono nata e ancora eri una parte di me, una delle tante, come le manine o i piedini, che non riuscivo bene a coordinare o a capire dove si nascondessero ogni tanto.

Poi sei diventata la mia casa, la mia consolazione, il mio nido, il mio nettare.

Poi sono cresciuta ancora, e potevo allontanarmi sempre di più e per sempre più tempo. Ad un certo punto pensavo di essere grande e di capire ormai tutto ciò che c’era da capire, e non ti capivo proprio più, spesso ti ho detestata, contrastata, esclusa e accusata.

 

Pagina 3 di 3

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.