Unicef ha lanciato un grande progetto di sostegno all'Africa, nel quale uno dei punti è la lotta al tetano neonatale, prima causa di morte per i neonati nei Paesi in via di sviluppo economico.
Procter & Gamble sostiene il progetto, e quest'anno la blogger Claudia Porta (www.casanellaprateria.com) è stata tra gli inviati a testimoniare il lavoro di unicef.
L'abbiamo intervistata chiedendole alcune cose per noi importanti

Intervista a Ricardo Chavez, neonatologo brasiliano, sulle conseguenze del taglio precoce del cordone. Egli ci spiega come queste siano anche nello sviluppo affettivo del bambino e in variabili che ancora non conosciamo.

Ricardo Chavez, neonatologo brasiliano, ci ricorda che le staminali sono importanti, ma per il bambino che dovesse averne bisogno le staminali piu' funzionali non sono le proprie. Mentre il sangue che arriva al bambino dalla placenta al momento della nascita ha una funzione importantissima...

Il prof. Ricardo Chavez, neonatologo brasiliano, racconta che il sangue che fluisce fino al bambino quando il cordone non viene tagliato subito, ad es per la raccolta delle staminali, è fondamentale per la sua salute sia nell'infanzia che in età adulta.

Il professor Susan Ludington, docente di infermeria pediatrica e neonatale negli Stati Uniti, e studiosa che ha pubblicato numerosi studi legati ai prematuri, ci racconta quali siano le raccomandazioni in vigore negli Stati Uniti d'America per il taglio del cordone ombelicale

Sono Sarah Buckely, medico di famiglia in Australia, ho scritto molto su maternità e parto. Sono madre di 4 figli, tutti nati in casa, 3 di loro con LOTUS BIRTH.

Il Lotus Birth potremmo definirlo come un taglio MOLTO ritardato del cordone. Il cordone non viene tagliato, cade da solo dopo qualche giorno. E' molto benefico per il neonato che riceve tutto il prezioso sangue placentare: E' benefico anche psicoemotivamente per mamme e bambino, perché con il Lotus si favorisce una immobilità sana nei primi giorni dopo il parto, non puoi andare al super con la placenta attaccata!

Un papà ci racconta la sua esperienza di Lotus birth, la nascita in cui non viene reciso il cordone ombelicale. Dopo aver pianificato un parto in casa si sono ritrovati in ospedale per una piccola complicazione, qui hanno dovuto con forza chiedere ciò che desideravano per loro figlia, cioè che il cordone ombelicale venisse lasciato intatto fino al suo distacco naturale (che in genere avviene 3-5 giorni dopo il parto).

E-book "Una nascita armoniosa" scaricabile gratuitamente sul sito www.unoeditori.com fornisce tutte le info per ottenere il lotus birth in ospedale

Dopo la nascita della sua seconda figlia, nata in ospedale con lotus birth, Prabhat e sua moglie hanno sentito l'esigenza di condividere con altri genitori ciò che sono riusciti ad ottenere. Qui ce lo racconta. Inoltre hanno dato vita all'e-book "Una nascita armoniosa" scaricabile gratuitamente sul sito www.unoeditori.com

Lotus birth significa nascere senza recidere il cordone ombelicale ossia lasciare che il bambino e la placenta rimangano uniti fino al distacco naturale della placenta. Se non avviene il taglio del cordone ombelicale il cordone si staccherà naturalmente dall'ombelico del bambino dopo circa 3-4 giorni dalla nascita.
Nel video Susana Swapana Hinnawi, presidente dell'associazione Lotus Birth Italia, ci dice di cosa si tratta.

Il taglio del cordone di solito avviene pochi istanti dopo la nascita...ma è proprio necessario reciderlo immediatamente? Qual'è la sua funzione all'interno dell'utero?

Illustrazioni: Michela Salotti
Voce: Laura Basile
Riprese e Montaggio: Roberto e Michela Benassi
Produzione: GenitoriChannel2009
Co-autore: Michele Michelazzo
Musiche: Sergio Motolese

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.