Da dove originano le coliche dei neonati, cosa possiamo fare per aiutarli?

Eccoci finalmente nella bella stagione. E con essa ecco intensificarsi il tempo all'aria aperta: giochi, parchi, bici, gite, pic nic ... ma ecco anche l'intensificarsi dei piccoli incidenti fuori casa, di cui i piccoli sono piuttosto esperti.

Cadute, sbucciature, punture di insetti, schegge ... ecco cosa avere sempre con sé per fare fronte alle piccole emergenze che si presentano all'aperto con i ragazzini di casa.

Da quando mi sono avvicinata alle community di mamme in giro per il web ho capito che se c'è un argomento che trasforma immediatamente un post in un "flame" (un post infiammato!) è proprio l'omeopatia. Si creano immediatamente due fazioni opposte, quelli che difendono a spada tratta l'utilizzo dei rimedi omeopatici in qualsiasi situazione e quelli che al contrario sbeffeggiano i primi tirando in ballo l'effetto placebo e la mancanza di studi scientifici.
Io ho sempre pensato che più strumenti si hanno a disposizione in generale, meglio e più velocemente si possono trovare soluzioni ai problemi. Per questo mi incuriosisco sempre molto delle cose che trovo in rete o nei libri e credo che conoscere e sperimentare sia la prima regola per essere maggiormente liberi di scegliere.

Quando arrivano i figli la vita si trasforma, per me con loro è arrivato il bisogno di avvicinarmi ad una medicina che guardasse alle manifestazione del loro corpo come qualcosa da comprendere, non semplicemente da arginare.

Quasi per istinto, mi affidai ad una pediatra omeopata... non sapevo bene cosa fosse l'omeopatia, ma capii subito che c'era una differenza sostanziale nell'approccio della pediatra omeopata, rispetto a quella della asl (che seguiva la medicina tradizionale).

Il martedì dell'omeopatia in collaborazione con Farmacia Serra di Genova.

l rimedio di oggi fa parte della famiglia delle Compositae ed e' chiamato anche Canapa acquatica dagli Anglosassoni Boneset cioe' che calma le ossa.

Il martedì dell'omeopatia, in collaborazione con Farmacia Serra di Genova.

Il rimedio di oggi è Aconitum e fa parte della famiglia delle Ranuncolacee. Un rimedio di solito impiegato con la febbre.

Il martedì dell'omeopatia, in collaborazione con Farmacia Serra di Genova.

Il rimedio di oggi, Gelsemium, e' estratto dal Gelsomino selvaggio un arbusto della famiglia delle Loganiacee. Si tratta di una pianta estremamente velenosa,  in particolare lo sono radici e corteccia. Anche in questa pianta, come in Belladonna, sono contenuti degli alcaloidi in particolare gelsemina, gelsemicina e sempervirina. Vedremo su quali sintomi di febbre con malessere potremmo usare Gelsemium.

Il martedì dell'omeopatia

in collaborazione con Farmacia Serra di Genova.

Il rimedio di oggi proviene dall'Atropa Belladonna una pianta delle Solanacee che contiene due tra gli alcaloidi piu' conosciuti: iosciamina e atropina. Vedremo su quali sintomi di febbre con malessere potremmo usare Belladonna.

Il martedì dell'omeopatia

in collaborazione con Farmacia Serra di Genova.

Il rimedio di oggi è Mercurius Solubilis come si capisce dal nome è legato al Mercurio, precisamente un miscuglio di quello metallico con l'ossido di Mercurio.

Maddalena ed Edoardo, oltre ad essere due farmacisti, sono genitori di 4 figli. Dalla loro esperienza (farmacia Serra di Genova), dalla loro curiosità approfondita con seminari e corsi e dal loro essere genitori, nasce l'approfondimento dell'omeopatia usata soprattutto per curare i loro piccoli. Mantenendo fisso l'obiettivo della guarigione dei piccoli, si sono affidati a medici competenti e alle loro conoscenze e nozioni per cercare di raggiungere il risultato usando terapie naturali, senza estremismi: quando e' necessario dare l'antibiotico si da'!

Pagina 1 di 2

Potrebbe interessarti anche

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.