Se abbiamo spadellato pesce o broccoli se ne accorgono subito tutti quelli che entrano in casa...

Io quei deodoranti per ambienti a spruzzo non li sopporto, mi sanno di bagni pubblici, pero' ci sono alcune accortezze per aiutarci a profumare la casa e a togliere gli odori... ovviamente la prima cosa e' sempre aprire la finestra per far cambiare l'aria!

Le decorazioni fai da te si possono anche realizzare con materiali di riciclo e in poco tempo.

Natale si trasforma spesso nell'apoteosi del consumismo sfrenato, nell'acquisto compulsivo di oggetti e nello spreco di risorse preziose. Per me è importante, anche durante le feste natalizie, insegnare alle mie figlie che si può festeggiare anche senza scialacquare risorse e denaro.

Quali sono le mosse per un Natale ecosostenibile e più "umano"?

Le decorazioni

Optiamo per decorazioni fai da te, dando una seconda vita ad oggetti che altrimenti verrebbero buttati. Molte idee su Blogmamma. E' da evitare la neve spray, estremamente nociva per l'ozono. 

Non vi capita mai di pensare allo spreco di materie prime e al danno per l’ambiente che causano gli imballaggi dei prodotti di consumo che usiamo quotidianamente? Se ci si fa caso, ogni giorno nella spazzatura finiscono barattoli di vetro, flaconi di plastica, scatolette di latta e chi più ne ha più ne metta. Anche se cerchiamo di riciclare con creatività qualcuno di questi ormai inutili oggetti, la maggior parte di essi finisce nella spazzatura.

Andiamo fuori a giocare!

Settembre 24, 2012

Ho letto su Kids un articolo sulle scuole in Norvegia e sono rimasta colpita dal fatto che i bambini vengano portati all’aria aperta anche in inverno, per attività scolastiche. ...parliamo di un Paese dove in inverno le temperature sono anche sotto lo zero!
Quindi, perché chiuderli in casa già dai primi freddi? Lasciamo che scoprano il mondo anche quando le temperature scendono, che imparino a conoscere i colori e gli odori dell’autunno!
In questa stagione sono molte le attività che possiamo proporre loro en-plein-air. Ecco qualche idea:

Ma un figlio quanto costa?

Settembre 12, 2012

Ieri su Mattina 5 si è parlato del caro-vita in particolare sul mantenimento dei figli, l'ho guardato perchè interveniva la nostra amica Giorgia Cozza, autrice del libro "Bebè a costo zero", purtroppo il tempo che ha avuto a disposizione è stato davvero poco, in compenso mi sono sorbita ben due servizi con tanto di cifre su quanto costa un figlio.

Sinceramente mi sono un po' inquietata, e spero davvero che sia più una spettacolarizzazione dei media che la realtà perchè nel servizio diceva che ogni figlio costa fino a 13.000 eur l'anno e che dalla nascita all'università si possa spendere circa 300.000 euro!!!

Detersivi fai da te

Maggio 31, 2012

Per abitudine mi trovo a scegliere tra gli scaffali del supermercato tra prodotti cari, inquinanti e inutili. Per la pulizia della casa l’offerta è illimitata, i detergenti sono specializzati per l’igiene o la cura dei materiali in modo difficile da comprendere, se non con le ragioni del marketing.

Quindi, come spesso accade, la soluzione migliore sarebe usare detersivi attenti all'ambiente o, ancor meglio, fare i detersivi in casa, usando ingredienti naturali e poco costosi.

Per cominciare ci sono delle sostanze naturali che usiamo abitualmente in casa che possono essere utilizzate come alternative economiche, facili e naturali in molti casi.

Si stanno facendo molti passi avanti nello sviluppo di una realtà cittadina più vivibile e compatibile. Così fioriscono le attività e i gruppi di attivismo urbano che hanno l’obiettivo di smuovere le coscienze e creare interesse per il mondo green.

Perché, come ho afferrato attraverso gli occhi delle mie figlie, avere un orto sul balcone significa capire come cresce un cetriolo e che valore ha.

Sto vivendo con entusiasmo la fioritura dei pomodori e con curiosità sto aspettando l’evoluzione in frutto.
E forse imparerò che caratteristiche deve avere un ortaggio quando lo vedo sul banco di un mercato.

 

OK, in questi giorni diluvia, ma è pur sempre primavera inoltrata, e a breve ricomincerà a splendere il sole e le piante saranno assetate. Quindi, intanto che aspettiamo organizziamoci per non farci trovare impreparati, e per rompere la monotonia dei pomeriggi di pioggia con i bambini, realizziamo un innaffiatoio molto eco, cioè riciclando i flaconi vuoti del detersivo.

L’annaffiatoio fatto con il flacone del detersivo è un lavoretto divertente e veloce da proporre ai bambini.

 

Nei paesi ricchi un terzo della produzione di derrate alimentari viene buttato: se ci pensate significa che, solo in Italia, ci potremmo sfamare 20 milioni di persone... oppure evitare di consumare risorse preziose come acqua, inquinanti, elettricità, e così via, facendo un favore al pianeta (e quindi a noi stessi) e impiegando più fruttuosamente risorse e denaro. 
Di questi alimenti una buona fetta vengono buttati perché oltre la scadenza stampigliata sulle confezioni. Ma questi sono davvero prodotti da buttare, pericolosi e cattivi? 

Ogni anno finiscono nella spazzatura di casa quasi 100 Kg di rifiuti alimentari per persona! Siamo abituati a vivere nell'abbondanza e comprare e cucinare più cibo del necessario capita a tutti, così come capita di buttare il cibo che avanza. Ma cosa c'entrano gli alimenti scaduti che sappiamo che vanno buttati dopo la scadenza? Ma è davvero così? Qualcuno li ha testati...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.