Lunedì, 18 Giugno 2012 06:50

I rimedi... della mamma per tutte le bue

By

Quali rimedi portare sempre con sè ora che iniziano le vacanze brevi e lunghe? Quando diventi mamma spesso ti si apre il mondo dei rimedi naturali, perchè tu diventi il punto di riferimento dei bambini quando hanno qualsiasi dolore, dolorino, male forte... e si sa, i bimbi di frequente (specie se ne hai più di uno) lamentano il mal di pancia, il mal d'orecchie, la tosse, un arrossamento, una puntura di insetto, un ditino scottato, la schiena arrossata dal sole....

Così, dopo i primi tempi, e il primo figlio, in cui ricorri al pediatra perfino per i consigli sul cibo da dargli, quando passa il tempo o diventi bis - tris o quadris e più mamma, sfoggi una borsetta di sostanze salvifiche degna di un alchimista.

Oggi vorrei condividere con voi il contenuto della mia borsina dei "rimedi della mamma", che porto sempre in vacanza e ho sempre con me... Non sono un medico, quindi questi sono rimedi che ho scoperto confrontandomi con medici o altre mamme e che ho testato personalmente. Dunque il primo ingrediente, come sempre. è il buonsenso!

Per i traumi, le cadute, le infiammazioni:  Arnica e Rescue Remedy 

Io uso arnica sia in pomata, ma soprattutto in pastiglie (non usate l'arnica in pomata su tagli ed escoriazioni, in quel caso date una compressa per bocca). L'arnica è fantastica, la usiamo spesso anche io e mio marito quando ci viene un torcicollo, una tendinite, o dolori muscolari. Per i bimbi secondo me è veramente fortissima in caso di brutte cadute e botte anche forti. Noi l'abbiamo usata anche su Samuel quando ha fratturato il dito.
Nel caso di una brutta caduta o una botta, in cui il bambino (o voi) vi siete spaventati, usate anche il Rasque Remedy, è una miscela di fiori di bach (essenze di fiori), ne date 3 goccine al bimbo e le prendete anche voi se vi siete spaventati.

Per le scottature e gli arrossamenti: Aloe Vera

Aleo è ottima da usare d'estate sulla pelle arrossata dal sole, lenisce e protegge la pelle. Ottima anche sulle scottature. 
Quando da fiovane single viaggiavo per il mondo, ho scoperto l'aloe in Giamaica, dove le donne giamaicane la usano per qualsiasi cosa: in casa c'é sempre una caraffa di aloe frullata in frigo. Ma in particolare sulla spiaggia puoi farti massaggiare con aloe appena estratto da una foglia che tagliano al momento, e se hai dimenticato la crema solare e il doposole (a 25 anni capita!), è davvero un rimedio preziosissimo... sperimentato. 

Mal di pancia: fermenti lattici, estratto di semi di pompelmo, canarino e carbone vegetale.

Per il mal di pancia, prima mi assicuro che il bimbo sia andato in bagno e il suo mal di pancia non sia solo perché deve svuotare l'intestino.
Il primo rimedio è offrirgli un canarino caldo: fate bollire dell'acqua con delle foglie di alloro e mezzo limone, glielo servite con miele.
Se penso che qualcosa possa averlo disturbato, allora provo con l'estratto di semi di pomplemo, sono delle goccine molto amare. I semi di pompelmo sono antibatterici, quindi hanno un'azione disinfettante. Potete metterne qualcuna nel canarino.
Poi ho sempre da parte dei fermenti lattici, da provare quando il mal di pancia si presenta spesso. 
A volte il mal di pancia è uno strascico di un'influenza intestinale e la pancia fa male perchè c'è molto gas. In quel caso il carbone vegetale (sono compressine nere) aiuta ad assorbire il gas e lenisce le fitte alla pancia. 

Punture e reazioni pruriginose: Gel all'ortica e Aloe Vera.

Il gel all'ortica ormai non si trova più purtroppo, ma la Wala fa un gel che si chiama Urtica urens e che mi pare funzioni allo stesso modo. E' adatto quando c'è una reazione pruriginosa o una puntura di insetto, tipo zanzara, mio papà lo usa con soddisfazione anche quando tocca una pianta in campagna che gli dà una reazione allergica della pelle. Anche l'aloe vera è lenitivo e può essere usato.

Mal d'orecchio: crema alla cipolla.

Per il mal dorecchi c'è un unguento fantastico della Weleda che si chiama Cepa (cipolla in latino). Si spalma dietro l'orecchio, proprio sulla pelle del cranio dietro al padiglione auricolare e si arriva fino alla gola, idealmente lungo il canale uditivo. La cipolla ha la proprietà di sciogliere il catarro che spesso è la ragione del mal d'orecchio. Purtroppo in questi giorni ho scoperto che e' diventato difficile trovare questo unguento in farmacia... speriamo di trovare un'alternativa.

Funghi della pelle, arrossamenti e bruciori delle parti intime, afte: olio essenziale di tea tree.

Di questo fantastico olio e dei suoi utilizzi ne abbiamo già parlato, qui ribadisco l'efficacia di utilizzo quando i bambini lamentano i genitali arrossati, prurito o bruciore nella parti intime. Basta fare dei risciacqui con acqua in cui avete disciolto 2 gocce di tea tree oil. Questa sostanza è antimicotica e ha un effetto molto rinfrescante. Quindi adatta anche da mettere nell'acqua del bagno (sempre 3-4 gocce al massimo!) se i bambini hanno un fungo della pelle, o se hanno delle eruzioni pruriginose.
Per le afte potete mettere 1 goccia di olio essenziale di tea tree su un cottonfioc, diluirlo con 3 goccine di acqua, e passarlo sull'afta. 

Stati d'animo di disagio: fiori di bach.

I fiori di bach sono degli estratti di fiori che agiscono sullo stato piu' profondo di noi. Occorre capire qual è il problema del momento per individuare il fiore o la miscela giusta. Io in genere ho sempre walnut, che è il fiore dei cambiamenti, utile quando si riprende la scuola per aiutare i bimbi in questo passaggio, e olive che è il fiore che aiuta a dare forza, utile soprattutto a me quando mi sento esausta. Poi c'è il resque remedy che è la miscela "di soccorso", quando i bambini si sentono sopraffatti da qualcosa (es. la domenica sera che pensano al rientro a scuola del lunedì, oppure quando li lascio a scuola materna e sono molto tristi...)

Occhi: collirio omeopatico.

Io ne uso due tipi: eufrasia per cose più banali, un lieve arrossamento, l'occhio che prude, qualcosa che è finito nell'occhio. Uso invece un collirio all'echinacea quando l'azione deve essere un po' più importante, es. gli occhi molto arrossati a causa di una giornata di mare con molto sole e vento, etc.

 

Come vedete non si tratta di medicinali, ma di sostanze varie, di origine naturale. Ovviamente il granu salis, ovvero il buon senso, è il primo ingrediente da usare prima di approvvigionarsene. 

di Barbara Siliquini

Aggiungi commento


Commenti   

laura
0 # laura 2015-02-04 15:24
gli oli non si sciolgono in acqua..quindi il TTO si può dililuire in qualsiasi olio vegetale o olio di vaselina;
per i bagni invece diluire l'olio in uno shampoo o miele o amido di riso e poi nell'acqua della vasca
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
Stephane V.
0 # Stephane V. 2016-10-04 16:30
Rimedio naturale per il prurito, dolore, infezioni fungine, eczema, infiammazione,+.....
Orecchie problemi cronici? molti anni senza una soluzione?
Dopo 5 anni di incroci, sono guarito con una pianta in giorni.
Dopo aver provato tutto, ho finalmente trovato il buono rimedio in Francia qui: demangeaison-oreille.blogspot. fr
E 'anche gratuito, basta provare!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
© 2018 Your Company. All Rights Reserved. Designed By Tripples
google.com, pub-8711244316083070, RESELLER, f08c47fec0942fa0 pubmatic.com, 73111, RESELLER, 5d62403b186f2ace pubmatic.com, 157436, DIRECT, 5d62403b186f2ace adform.com, 258, RESELLER triplelift.com, 3569, DIRECT, 6c33edb13117fd86 appnexus.com, 1785, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 improvedigital.com, 1088, RESELLER rubiconproject.com, 19618, DIRECT, 0bfd66d529a55807 openx.com, 540233840, DIRECT, 6a698e2ec38604c6 indexexchange.com, 188789, DIRECT

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.