Mani pulite, salve le vite! 15 ottobre

Quante volte vi è capitato che un adulto, magari il nonno, o la nonna, volesse maneggiare, carezzare, toccare il vostro piccino appena nato senza prima essere passato dal bagno per una bella lavata di mani? Eppure anche nel nostro superigienico Paese, a volte si sottovaluta l'importanza di lavarsi le mani e di farlo usando il sapone.

Oggi, 15 ottobre 2012, centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, insieme all'Unicef, celebrano il “Global Handwashing Day” (GHD), la Giornata Internazionale per la pulizia delle mani (ormai alla V edizione). Il suo fine è di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’importanza di lavarsi le mani con il sapone come misura efficace e a bassissimo costo per la prevenzione di malattie spesso letali per la prima infanzia. Lavarsi le mani con il sapone è un modo efficace, semplice e poco costoso per prevenire le malattie, più di ogni singolo vaccino.

A noi sembra una ricorrenza banalità, perchè siamo un po' mainaci dell'igiene. Ma la verità è che lavarsi le mani previene le malattie in tutti i posti, anche nelle società più ricche, la discriminante semmai è la maggiore facilità con cui noi possiamo curarci... così se da noi è un "buono a sapersi" per prevenire raffreddori, influenze, virus intestinali, e altre amenità che ci farebbero guadagnare qualche giornata a casa in condizioni misere, in certi Paesi, dove curarsi è un lusso, lavarsi le mani con il sapone, può fare la differenza tra vivere e morire.

Uno studio recente negli UK ha mostrato che 1 cellulare su 6 è contaminato da feci... e in un grammo di feci ci sono milioni di batteri...

«Lavarsi le mani con acqua e sapone specialmente in alcuni momenti particolarmente importanti - dopo aver usato i servizi igienici e prima di toccare gli alimenti - contribuisce a ridurre l'incidenza delle malattie diarroiche tra i bambini sotto i 5 anni di quasi il 50% e le infezioni respiratorie acute del 25%; eppure questo semplice comportamento non viene praticato regolarmente» dice l'Unicef.

Il sapone è indispensabile: una ricerca effettuata in Inghilterra mostra che con l'uso della sola acqua corrente 23 persone su 100 presentano ancora batteri fecali sulle mani. Le mani sporche lasciano batteri su tutto ciò che toccano...

Anche la SIP, Società Italiana di Pediatria, sostiene fortemente l'argomento con il progetto "Manine pulite". E racconta che da un'indagine su 1000 mamme italiane:

  • solo il 39% di loro, infatti, è consapevole del fatto che diarrea, infezioni ospedaliere, influenzae patologie respiratorie acute quali la polmonite sono tutte patologie correlate al non corretto lavaggio delle mani, 
  • mentre una percentuale significativa (8%) è addirittura convinta che non vi siano assolutamente legami tra un corretto lavaggio delle mani e le malattie citate in precedenza. 
  • Tutto ciò non incide però sulla profonda convinzione dell’importanza di un gesto che, da sempre, è uno dei primi che una madre insegna al proprio figlio, convinzione radicata in più del 99% delle mamme.

Chi desidera seguire la Giornata su Twitter, l’hashtag è #iwashmyhands

Mentre per approfondire oltre al sito dell'Unicef, c'è www.globalhandwashing.org

E voi, lavate le mani con il sapone?!

Aggiungi commento


adsense_correlati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.