I nostri bambini aspettano la notte di Halloween per poter andare di porta in porta a bussare e chiedere "dolcetto o scherzetto"?
Ebbene, non ci possono andare a mani vuote perché il bottino potrebbe essere difficile da tenere in mano.

Halloween si avvicina. Se vi piacciono le decorazioni "paurose" e avete deciso che a casa vostra Halloween si festeggia, non potrete esimervi dall'intagliare la zucca, il simbolo di Halloween.

Quante volte vi è capitato che un adulto, magari il nonno, o la nonna, volesse maneggiare, carezzare, toccare il vostro piccino appena nato senza prima essere passato dal bagno per una bella lavata di mani? Eppure anche nel nostro superigienico Paese, a volte si sottovaluta l'importanza di lavarsi le mani e di farlo usando il sapone.

Oggi, 15 ottobre 2012, centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, insieme all'Unicef, celebrano il “Global Handwashing Day” (GHD), la Giornata Internazionale per la pulizia delle mani (ormai alla V edizione). Il suo fine è di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’importanza di lavarsi le mani con il sapone come misura efficace e a bassissimo costo per la prevenzione di malattie spesso letali per la prima infanzia. Lavarsi le mani con il sapone è un modo efficace, semplice e poco costoso per prevenire le malattie, più di ogni singolo vaccino.

Halloween è in arrivo e noi vi proponiamo un lavoretto semplice, ma che piacerà moltissimo ai bambini, molto adatto per sviluppare le loro capacità manuali: i fantasmini di carta da appendere come decorazione... paurosissima ;-).

Chi di noi non si ricorda quelle magiche boule che tanto amavamo da bambini, che contenevano un paesaggio su cui, al nostro girare o scuotere la sfera, cadeva lenta la neve?

Oggi ne realizziamo una versione artigianale e anche un po' natalizia in casa, con un po' di fantasia e un barattolo di riciclo.

Vediamo come!

La cura con gli animali è una pratica che ha origini antiche. Il legame uomo-animale si fa risalire alla Preistoria, seguendo i graffiti ritrovati nelle caverne. Nel 1700 si registrano le prime esperienze di affiancamento di cani a persone con problemi psichiatrici. Ma è negli anni Sessanta che, grazie agli studi e agli esperimenti del neuropsichiatra infantile Boris Levinson, si hanno le prime dimostrazioni di efficacia del metodo, in particolare sui bambini.

Che cosa è la pet therapy?

Abbiamo ospitato la diretta streaming di questo interessantissimo evento,sul palco si sono alternati esperti, giovani talenti, start-up, cantautori e professori...tutti uniti dall'entusiasmo. Il leit-motiv infatti è stato e che chi vuole cambiare qualcosa può farlo, con impegno e tanta passione e superando le porte chiuse che inevitabilmente arrivano.

Potete avere un'idea delle tematiche affrontate dando un occhio su twitter: #ischool.

E' nata "Innecesareo" la prima associazione nazionale dedicata alla prevenzione di cesarei innecessari, promozione e supporto VBAC (parto vaginale dopo cesareo), parto e allattamento naturale e rispettato, sostegno emotivo post-taglio cesareo o post parto medicalizzato per guarire la "ferita emotiva".
"Innecesareo" vuol essere di aiuto nel favorire risveglio e consapevolezza femminile, libertà di scelta nel ricordo che evitare il primo cesareo è il primo grande passo, ma che una nascita vaginale può essere un'esperienza traumatica se non correttamente assistita.

L'inizio dell'allattamento è un periodo molto difficile, l'avvio è spesso doloroso e faticoso e porta a galla una parte di noi stesse con cui fare i conti.
Annalisa ci racconta la sua esperienza.

Avevo deciso che avrei allattato: avevo frequentato il corso pre-parto, preso appunti durante l’incontro con la pediatra, acquistato le cremine per ammorbidire il seno, l’olio di mandorle.
Bene…avevo tutto…almeno ero convinta…e aspettavo solo l’arrivo del mio cucciolo per iniziare l’avventura che pensavo fosse la più naturale, la più semplice e la più dolce del mondo; la più ovvia e naturalmente per niente difficile…allattare mio figlio!

Bambini e cibo sano

Ottobre 08, 2012

L'educazione alimentare è uno dei temi forti di questi anni, visti anche i dati poco confortanti sull'aumento del numero di bambini obesi o in sovrappeso.

Un regalo importante che possiamo fare ad un'intera generazione di futuri adulti è offrirle gli strumenti per imparare ad alimentarsi nel modo corretto, mettendo in cassaforte la propria salute.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.