Le adolescenti sono piu' equilibrate mentalmente, hanno un rapporto migliore con le loro famiglie e hanno comportamenti meno aggressivi se giocano ai videogames in compagnia di papà.

Sono quasi il 10% i ragazzi e ragazze tra i gli 8 e i 13 anni che sviluppano una dipendenza patologica dai videogiochi (cioè diventano "giocatori patologici"), con seri disturbi e conseguenze. Questo emerge da uno studio pubblicato a gennaio sulla rivista Pediatrics e condotto su c.a 3000 ragazzini in questa fascia di età ed è durato 2 anni. Nello stesso periodo un'altro studio sugli adolescenti (tra 16 e 20 anni), denuncia una correlazione tra l'uso eccessivo di internet e problemi di salute.

Secondo uno studio condotto dai dipartimenti di psicologia di 3 Università dello stato dello Iowa, i bambini che trascorrono più di due ore al giorno davanti ad uno schermo tv o di videogiochi raddoppiano la probabilità di avere problemi di attenzione ( a scuola, a casa, etc.).

I ricercatori hanno analizzato le abitudini di più di 1.300 bambini in età scuola elementare e le relazioni degli insegnanti in relazione al deficit di attenzione, e 210 studenti universitari.

I risultati hanno mostrato molto chiaramente che maggiore il tempo davanti ad uno schermo maggiore il riscontro di problemi di attenzione.

Pagina 2 di 2

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.