Le grotte di sale, una sorta di "aereosol naturale" per dare beneficio all'apparato respiratorio.

I cartoni del latte del tetrapack possono trasformarsi in spaventosi coccodrilli!

Cosa c’è di meglio di una giornata di mare e di sole tutti insieme? O una bella camminata tra i monti, a godere del fresco e dei profumi del bosco?
Nulla!

I rischi per la pelle dei più piccoli, però sono elevati.
I bambini, infatti, hanno un’epidermide molto delicata che va protetta con solari dedicati ad alta protezione.

Laura, autrice di "Forse le mamme sono supereroi", ci scrive direttamente dal mare... peripezie quotidiane dalle vacanze...

***
In vacanza i bambini vanno trasportati, anche controvoglia. 

Tempo 3 giorni di vacanza al mare, e chi è contrario, cambia idea. Questione di sopravvivenza. Se fino al giorno prima di partire per il mare, quando ancora si avevano pretese educative, si invitava il piccolo figlio duo-cinquenne a camminare con o senza manina, improvvisamente, appena arrivato al mare, eccolo che ritorna ad essere trasportato.

Uuuuun’estate al mare-e-e, voooglia di remare-e-e …

Papi, giochi con me? Mamma possiamo fare un lavoretto? Uffa, che facciamo oggi?

Un po’ per tutti i genitori, il primo è un noto refrain di tante estati fa, il secondo è un noto refrain delle attuali giornate di relax...
Allora ecco una raccolta di suggerimenti carini su attività adattissime per chi si trova in vacanza, oltre ai classici: castelli di sabbia, racchettoni, raccolta di conchiglie, far volare gli aquiloni, fare un bel bagno o una bella passeggiata... con questo crafty vi teniamo occupati tutta l'estate! :-)

Quello del sole è un tema delicato. Riguarda la salute in primis, ma anche le abitudini, le possibilità ed il modo di vivere il tempo estivo con i nostri figli.
Vi propongo per condividerle le mie riflessioni e l’esito delle mie ricerche di mamma (e non addetto ai lavori!!), in una materia che definire complessa è poco, in cui le ricerche scientifiche divergono ed in cui non esiste una soluzione perfetta, ma solo un possibile equilibrio, molto personale.

Ecco un crafty-gioco semplice semplice, uno dei preferiti dei miei bambini, per queste belle giornate sulla spiaggia. Non servono colla, forbici, colori. Serve una spiaggia e immaginazione quanto basta.

Il gioco l’ha inventato Martina e l’ha chiamato “Vetrini”.

Pagina 2 di 2

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.