Finalmente è stato emanato un decreto legge che stabilisce le sanzioni delle violazioni del Decreto 82/09, rendendolo pienamente operativo. Questo significa che la legge italiana, non solo aderisce al Codice sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno (sia pur con delle limitazioni) ma tramite questa legge chiarisce le sanzioni a cui le aziende e gli enti vanno incontro nel momento in cui non lo rispettano.

Il Codice Internazionale per la Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno venne approvato nel 1981 e sottoscritto da tutti i paesi, tranne gli USA che lo ratificarono nel 1995. Fu elaborato dall’OMS e dall’UNICEF, con lo scopo di tutelare l’allattamento al seno mediante:

  • l’impegno da parte dei Governi di provvedere alla diffusione di informazioni corrette circa l’allattamento.
  • l’adozione da parte di produttori e distributori di appropriate tecniche di marketing per i sostituti del latte materno e altri alimenti infantili, i biberon e le tettarelle.

Tempo fa abbiamo rilanciato su Genitori Channel uno di una serie di video molto ben fatti in cui Guglielmo e suo papà illustravano, in modo semplice e diretto, come usare le risorse del web: i blog, facebook, etc. L'idea (scaturita da un bel progetto di The Talking Village) era senz'altro valida, perchè affrontava in modo semplice e diretto un tema che desta scetticismo e preoccupazione ai genitori: internet. Guglielmo e Edoardo, suo papà, spiegavano le reali insidie, ma anche i grandi plus per lo sviluppo e l'apprendimento dei ragazzi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.