Pubblicità pericolosa sui latti artificiali

Riportiamo un urgente appello dell'IBFAN (International Baby Food Action Network), per bloccare il parere positivo dell'autorità europea alla possibilità per le case produttrici di latte artificiale di utilizzare lo slogan (claim), fuorviante e non corroborato da evidenze scientifiche, che il latte artificiale addizionato di DHA (un acido presente nel latte materno) favorisce lo sviluppo cognitivo e la vista dei bimbi. Occorre agire entro martedì 8 febbraio 2011.

Cosa sta succedendo

L'EFSA, l'Autorità europea per la sicurezza degli alimenti, si è pronunciato positivamente circa la possibilità per le le case produttrici di latte artificale addizionato con DHA (acido docosaesanoico) di usare il "claim", cioè l'affermazione, che l'aggiunta di DHA favorisce lo sviluppo cognitivo e l'acuità visiva dei bambini alimentati con latte artificiale (il DHA è naturalmente presente nel latte materno). La Commissione Europea è in procinto di recepire questo parere e di permettere l'uso del claim. L'utilizzo di questa affermazione può essere fortemente fuorviante e danneggiare la salute dei bambini.

Un esempio

Per avere un'idea di ciò che viene reso possibile, l'immagine di apertura dell'articolo è un esempio dell'uso del "claim" di cui parliamo, in UK, la pubblicità anglosassone recita:  “Volete che veda meglio i tramonti, gli elefanti, le stelle, i fiocchi di neve, i fuochi d’artificio, i film, l’oceano, i fiori, un balletto. Enfamil LIPIL migliora lo sviluppo dell’occhio*. *confrontato con la stessa formula senza DHA e ARA,  e  studiato  a  12  mesi;  effetto  a  lungo termine non misurato.” (notate la differenza di visone della paperella, secondo la pubblicità...

e ancora:

GUARDATE CHE DIFFERENZA FA ENFAMIL LIPIL: visus 20/41 senza LIPIL; visus 20/28 con LIPIL:

Pubblicità ingannevole latte artificiale

 

 

9 ragioni per fermare la Commissione Europea

  1. L’indicazione contrasta con l’opinione scientifica dominante. L’alimentazione di neonati a termine con latte formulato arricchito non offre  alcun comprovato beneficio in termini di vista, intelligenza o crescita fisica.
  2. L’EFSA non ha l’obbligo di prendere in considerazione né la ricerca indipendente né i “rischi”. Questo compito è  lasciato agli Stati Membri e alla Commissione.
  3. Sono stati  trascurati i rischi a breve e a lungo termine. Negli Stati Uniti dove i latti  fortificati con DHA sintetico sono in uso, sono segnalati a FDA casi di reazione avverse, e conseguenze a lungo termine sulla salute delle bambine.
  4. Numerosi Stati  Membri si sono astenuti o hanno votato contro l’indicazione.
  5. Se l'aggiunta di DHA migliorasse veramente lo sviluppo cognitivo e l'acuità visiva dei bambini, le autorità europee e nazionali dovrebbero rendere questo ingrediente obbligatorio in tutti i latti artificiali per bambini, perché non sarebbe accettabile avere dei bambini alimentati artificialmente che non possono godere di questo beneficio.
  6. È fuorviante suggerire  che un prodotto offra benefici che sono unici del latte umano.
  7. I  latti di formula e i cibi per l’infanzia industriali non conferiscono “vantaggi” in termini di salute e non possono in alcun modo competere con l’allattamento al seno. Le organizzazioni sanitarie concordano sul  fatto che indicazioni sulla salute o sulla nutrizione NON SONO appropriate per questi prodotti.
  8. Lo scopo dei Regolamenti sulle indicazioni di salute e sulla nutrizione è quello di aiutare il pubblico a fare scelte più salutari, non di compromettere l’allattamento al seno e i cibi casalinghi.
  9. Se  autorizzata dalla UE questa indicazione avrà una ricaduta dannosa e duratura sulla salute infantile in tutto il mondo, specialmente là dove l’allattamento al seno è questione di vita o di morte.

 

Cosa possiamo fare

IBFAN chiede di unirsi a loro per bloccare il parere positivo dell'EFSA. Dobbiamo diffondere l'appello e agire attraverso una di queste 2 strade ENTRO l'8 Febbraio 2011:

1. Scrivere una lettera alle istituzioni per fare pressione affinchè i nostri membri alla Commissione Europea contrastino il parere positivo (vedi come fare sotto)

2. Se non possiamo scrivere direttamente, possiamo unirci ESPLICITAMENTE all'ibfan, perchè agisca anche a nostro nome: occorre inviare un'esplicita adesione via e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

1. Per fare pressione sui Membri Italiani del Parlamento Europeo:

Ecco la lettera che potreste utilizzare come modello

Gentile Onorevole,

Le scriviamo perché sappiamo che recentemente l'EFSA ha dato parere favorevole a un claim nutrizionale circa eventuali benefici derivanti dall'aggiunta di DHA (acido docosaesanoico) alle formule per lattanti. Sappiamo anche che la Commissione Europea si appresta ad approvare l'uso di questo claim.

Noi crediamo che ciò non dovrebbe essere permesso, perché se veramente l'aggiunta di DHA sintetico dovesse rappresentare un beneficio per la salute dei lattanti, allora dovrebbe essere aggiunto obbligatoriamente a TUTTI i latti artificiali in commercio, senza che tale aggiunta venga usata come pretesto per pubblicizzarne l'uso, magari a scapito dell'allattamento al seno.

Le chiediamo quindi di adoperarsi affinché il Parlamento Europeo ponga il veto a questa decisione della Commissione Europea.

In allegato: volantino che spiega i motivi per impedire questo claim.

 

L'elenco dei Membri Italiani del Parlamento Europeo è visibile alla pagina:

http://www.europarl.europa.eu/members/expert/groupAndCountry/search.do?country=IT&language=IT

gli indirizzi e-mail sono visibili cliccando sulla scheda di ogni deputato, e comunque l'indirizzo è sempre:

[nome].[cognome]@europarl.europa.eu

Esempio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


adsense_correlati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.