Baby pit stop: Milano è partita

baby pit stop a milanoIn occasione della conferenza stampa di presentazione del primo BabyPitStop - realizzato presso la Clinica Mangiagalli di Milano alla presenza di Amanda Sandrelli, madrina dell’iniziativa - Unicef Italia ha annunciato la decisione di monitorare il rispetto del Codice OMS/Unicef per la commercializzazione dei sostituti del latte materno e degli altri parametri previsti dal progetto.

Nei punti allattamento non sarà infatti possibile offrire alle madri volantini, opuscoli, omaggi, riviste o cartoline per ricevere regali che abbiano a che fare con i prodotti sopra indicati. Allo stesso modo, non si potranno affiggere poster o altri oggetti di arredamento con loghi e marchi di ditte che producono sostituti del latte materno, biberon e tettarelle, n é tali prodotti potranno essere esposti o donati alle mamme che si fermano ad allattare.

Il compito di monitorare che il codice venga rispettato è dell'Associazione Baby Consumers.

I BabyPitStop sono spazi confortevoli allestiti all’interno di strutture materno infantili (ospedali, consultori, nidi) o spazi pubblici commerciali e non (bar, farmacia, ristorante, supermercato, biblioteca, università, stazione, ecc. …) dove le mamme possono allattare al seno i propri bambini, cambiare il pannolino e fare una breve sosta mentre sono a spasso. Una mini area-ristoro, dunque, dove la mamma che allatta sarà la benvenuta e dove saranno garantiti accoglienza, riserbo e discrezione.

Alcune indiscrezioni raccolte da Genitori Channel dicono che sia in preparazione un angolo allattamento alla Stazione Centrale di Milano!

Al corner allestito presso la Clinica Mangiagalli - realizzato in collaborazione con la ASL di Milano - presto se ne aggiungeranno altri, sia nella stessa cittadina lombarda che in altre città d’Italia. "Nel nostro paese - precisa Pino Staffa, presidente dell'associazione - siamo ancora all'anno zero in fatto di sostegno alle madri, che spesso vengono allontanate, più o meno garbatamente, dai luoghi pubblici perché intente a nutrire al seno i propri bambini. Ben venga quindi il progetto di Unicef Italia, del quale siamo onorati di essere stati chiamati a far parte con un importante compito: vigilare affinché i BabyPitStop non diventino un mezzo per pubblicizzare o promuovere latte artificiale, pappe, biberon e tettarelle”.

Per maggiori informazioni: www.babyconsumers.it

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Commenti   

diana yedid
+1 # diana yedid 2010-12-21 09:40
era ora finalmente,il latte materno o collostro importantissimo e insostituibile per sviluppare un miglior sistema immunitario ai baby,felice dell' iniziativa
DIANA YEDID
DYD MEDICINA INTEGRATIVA :roll:
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Iscriviti alla newsletter

Potrebbe interessarti anche

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.