Abbiamo avuto modo di intervistare il grande michel Odent, un medico ostetrico, ormai ottantenne, ma con uno spirito di rara giovinezza, che da più di 50 anni si occupa di nascita con grande passione e con la capacità di coniugare un grande rispetto e amore per la scienza con la fiducia nella perfezione della fisiologia, che nella normalità dei casi, è quella che può farci da grande maestra. L'ossitocina è un ormone che viene prodotto dall'uomo e numerose specie animali. Esso viene chiamato l'ormone dell'amore, perchè è coinvolto in momenti di grande intensità: dall'orgasmo, al parto, all'allattamento, alla nascita, ma è anche l'ormone a cui sono associabili, scientificamente parlando, comportamenti empatici e di grande affettività.

Nel nostro quotidiano, l'ossitocina è diventato ormai un ormone assai conosciuto perchè viene utilizzato quasi di routine in ospedale per indurre le contrazioni durante il parto.

Storia della nascita di Nicolò, bimbo “Martiano”, e del suo parto naturale, in casa, dopo 1 cesareo e mezzo! (1 cesareo e un'operazione all'utero), in gergo: VHBA1,5C (vaginal home birth after 1,5 cesareans). di Katia Micheletti.

Lo sapevate che il latte d'asina rappresenta una validissima alternativa al latte di mucca e, spesso anche al latte artificiale per i bambini? Non ci stancheremo mai di dire che il latte materno è l'elemento ideale e senza pari per la nutrizione di neonati e bambini, tuttavia in questo articolo vogliamo far conoscere il latte d'asina, che, per tutti coloro che si rivolgono a latti formulati, di mucca e di proseguimento, può costituire un'alternativa da provare, soprattutto per i bambini che risultano allergici o intolleranti.

“…è successa una cosa meravigliosa, che ha travolto e stravolto completamente la mia vita e il mio animo, dando vita ad un nuovo inizio: il 10 maggio scorso, dopo un bellissimo parto naturale, è nata Petra, la mia bambina, e il suo arrivo ha spalancato nuove porte dentro di me,  sono stata invasa da un’ondata di tenerezza e d’amore di una intensità mai provata prima, e tutto quello che vivo è così forte che sento di volerlo condividere, perchè la maternità e un figlio ti riportano all’essenza delle cose e danno un nuovo senso alla vita.” Con queste parole abbiamo conosciuto alcuni mesi fa il blog di Sveva Sagramola, la conduttrice storica di Geo&Geo, il programma pomeridiano di Rai3 dedicato alla natura e all'ambiente.

Tanti Auguri a tutti oggi: innamorati della vita, di una persona, di più persone, a chi è innamorato dei suoi bimbi, di ciò che fa, auguri a chi e' stato innamorato, a chi lo sarà a chi lo vorrebbe, a chi ha bisogno di sentirsi più amato! A tutti un gioioso San Valentino!

Come abbiamo già detto nell'articolo: Tutte le domande sui pidocchi , non è la carenza di igiene, quanto piuttosto al contrario, il ricorso sempre più massiccio a prodotti chimici detersivi, a cibi impoveriti e ad una vita poco legata ai ritmi della natura che, indebolendo le difese rende i bambini vulnerabili alle infestazioni da pidocchi, che negli ultimi anni sembrano essere più frequenti.

Come si prendono i pidocchi? saltano di testa in testa? sopravvivono sott'acqua? sfatiamo tutte le cose non vere dei pidocchi.

 In questo momento storico è salita l'attenzione sui bambini affetti dalla cosiddetta sindrome da iperattività. Sono bambini che hanno probabilmente una sensibilità particolare che li porta ad agire e reagire in modo molto difficile da gestire in generale, in particolare nella maniera a volte distratta e generalista a cui siamo abituati.

 

fiori di bachApriamo un nuovo spazio esperti: quello di Barbara Gulminelli, naturopata e floriterapeuta, sui fiori di Bach. Ma prima di addentrarci sulle meraviglie dei fiori di Bach, capiamo che cosa sono questi utili rimedi da conoscere ed usare.

cosa sono i Fiori di Bach

I segnali che le emozioni danno, sono solo dei segnali precedenti a quelli del corpo, cioè ai sintomi fisici, perciò osservando e conoscendo l'aspetto emotivo e mentale si può correggere anche ciò che succede nel fisico.

I fiori di Bach sono delle gocce derivanti dall’infusione di specifici fiori in acqua ed esposti al sole o bolliti che vengono assunti sulla lingua. Sono dunque considerati un rimedio floriterapico.

Il campo su cui maggiormente agiscono i Fiori di Bach è quello dell'emotività e degli stati d'animo, ma certamente come la medicina psicosomatica insegna, la mente non è staccata dal corpo, e ciò che si mostra a livello mentale, ha un significato ed un'influenza anche sul piano fisico.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.