Allattamento: posso togliere l'aggiunta di latte formulato?
Assolutamente sì,
con un piccolo aiuto di una consulente esperta in allattamento e l'impegno da parte della mamma la giunta può essere progressivamente diminuita fino a essere completamente eliminata

L'esperto GC: Francesca Ferrari, IBCLC (Consulente Professionale in Allattamento)
http://www.allattamentoibclc.it

Allattamento: posso allattare i gemelli?
Assolutamente sì.
I gemelli sono impegnativi in generale e quindi anche nell'allattamento hanno bisogno all'inizio di qualche accortezza in più ma possono essere allattati senza problemi

L'esperto GC: Francesca Ferrari, IBCLC (Consulente Professionale in Allattamento)
http://www.allattamentoibclc.it

Angela, ostetrica e mamma di 5 figli, alla nascita della sua ultima figlia, Gaia, ha deciso che non voleva rinunciare ad allattarla nè a portare avanti i suoi progetti professionali.
Insieme al marito Alberto ha inziato un percorso ad ostacoli, prima in azienda chiedendo l'asilo nido, poi una stanza per l'allattamento, poi pagando una tata "pronta a tutto".

Il neonato sente dolore e lo sente molto di più di un'adulto per una questione di maturazione anatomica.
Alcuni studi dimostrano come l'allattamento al seno durante le manovre dolorose, quali per esempio il prelievo dal tallone per lo screening neonatale a cui sono sottoposti i neonati nei primi giorni di vita, riduca significativamente il dolore nel neonato.

Intervista a Carla Scarsi responsabile relazioni esterne LaLecheLeague Italia e consulente di allattamento su: "Allattare e lavorare SI PUÒ!"  una pubblicazione di LLL, un libro che parla al cuore delle madri aiutandole ad organizzarsi in modo da conciliare lavoro e allattamento e, quando devono separarsi dal bambino, vivere il più serenamente possibile il distacco.

 

Immagine di copertina: ynnejdrofdarb  

Le ragadi sul seno durante l'allattamento sono abbastanza frequenti: perchè vengono e come prevenirle?

L'esperto GC: Katia Micheletti
Regia e Montaggio: Alessandro Azzarito
Produzione: GenitoriChannel2009
Ringraziamo Elena Maggiolo e la piccola Elisa

Intervistiamo Luisa Mondo, referente IBFAN per le violazioni al Codice sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno

Video realizzato con Canon Legria HFR16

 

Cos'è il Codice Internazionale sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno? L'allattamento dovrebbe essere ESCLUSIVO nei primi 6 mesi di vita del bambino. In Italia è importante monitorarne l'attuazione per evitare che i genitori vengano influenzati in modo negativo dalle pubblicità. Gli articoli del Codice regolamentano il modo con cui si possono pubblicizzare i latti formulati e i sostituti del latte materno, inoltre regolamenta l'informazione al personale sanitario. Video realizzato con Canon Legria HFR16

Cos'è IBFAN? Un'associazione che si occupa di promozione e protezione dell'allattamento al seno. Una delle sue attività principali è monitorare l'attuazione del Codice sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno.
Le violazioni maggiori sono le pubblicità dei sostituti del latte materno e le sponsorizzazioni dei convegni

Video realizzato con Canon Legria HFR16

Non stiamo parlando solamente di probabilità di vita, certo, in contesti come l'indonesia un bambino ha un rischio di morte di 300 volte superiore, nel primo anno di vita, se allattato artificialmente, ma l'allattamento al seno e', in tutto il mondo legato alla qualita' della vita dei bambini, un bimbo tenuto in braccio, guardato neglio occhi durante il momento dell'allattamento, riceve momenti di gioia che hanno un impatto sulla sua qualita' della vita.

Q: cosa dire a chi sceglie LA
Tutte le madri vogliono il meglio per i loro figli, ormai abbiamo cosi' tante evidenze scientifiche che dicono che il latte di mamma è il meglio. Questo è un fatto, non è confutabile.
Ciononostante vi sono ancora madri che scelgono il latte artificiale. Possiamo dire che una madre che usa latte artificiale non è una madre che è "venuta meno a" suo figlio, ama suo figlio, ma la società è venuta meno a quella madre, i medici, a volte la famiglia, loro hanno mancato in qualcosa, non è la mandre che ha mancato verso suo figlio. Con il giusto supporto, l'abbraccio amoroso della società, della propria famiglia, di chi presta le cure alla madre, possiamo dire che TUTTE le donne possono allattare.

La madre che sta allattando artificialmente ha bisogno di amore, di supporto, non ha bisogno di atteggiamenti giudicanti. Ricordiamo che l'amore è sempre la casa della pace.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.