Dermatite atopica e le cure termali

Dermatite atopica e le cure termali

La dermatite atopica, la malattia della pelle più diffusa tra i bambini. La miglior cura è l'idratazione.

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

 Quando le regole sono chiare, aderirvi è più semplice.

Venerdì, 08 Febbraio 2013 10:34

Io ho allattato così

allattamento neonata allattamento neonata Cento per Cento mamma

L'allattamento per me è stata la rivincita sul parto che mi è stato strappato. Le mie figlie sono nate con due parti cesarei, forse evitabili, e la mia sensazione di essere una mamma di serie B si è placata grazie alla partenza dell'allattamento. Per un anno ho allattato Sofia, poi sono rimasta incinta di Cecilia e ho ripetuto l'esperienza.

I primi mesi sono stati faticosi e duri, poppate frequenti e a richiesta, nottate con la bambina attaccata e mancanza di sonno e riposo mi avevano provata. Inoltre, il papà si sentiva messo da parte in questa fase così veloce ma così delicata della crescita della nostra famiglia. E abbiamo trovato una soluzione, la nostra soluzione, che ci ha fatti stare meglio, ha permesso a me di riprendere un po' di energie e al papà di vivere una relazione più "attiva" con la propria bambina.

La produzione di latte era davvero molto abbondante e, mettendo le conchiglie raccogli latte quando ero in casa, riuscivo a raccogliere molto latte. Svuotavo le conchiglie ogni due ore e versavo il contenuto in contenitori disinfettati, su cui scrivevo la data e che mettevo in frigo. Quando le scorte erano troppo abbondanti ne surgelavo un po'. La data sui barattoli mi permetteva di tenere la situazione sotto controllo e di sapere quanto latte ci fosse per le emergenze.

Così, l'ultima poppata della sera era appannaggio del papà, che mi sostituiva, biberon alla mano e mi permetteva di dormire qualche ora in più o concedermi una doccia rilassante prima di coricarmi.

Il mio umore ne ha giovato, così come l'equilibrio familiare. Il biberon non ha portato alcun danno all'allattamento al seno, che è continuato fino ai 13 mesi della mia bambina. Inoltre, vista la semplicità con cui il latte esce dal biberon, Sofia mangiava più delle altre poppate e di conseguenza dormiva qualche ora in più.

Per noi l'inserimento di una poppata con biberon è stato positivo e ci ha aiutati ad abituarci alla nostra nuova vita con più serenità.

 

La raccolta del latte

Bisogna tenere presenti alcuni accorgimenti se si desidera raccogliere il latte materno:

  1. In frigorifero il latte si conserva al massimo per 24-36 ore;
  2. Prima di dare il biberon al bambino, è necessario scuoterlo perché i componenti hanno la tendenza a dividersi;
  3. In freezer il latte si conserva anche per 3 mesi; non è consigliabile lasciarlo più di 15-20 giorni perché la composizione del latte cambia a seconda dell'età del bambino;
  4. I contenitori devono essere sterilizzati.
Per maggiori dettagli potete leggere l'articolo Come conservare il latte materno e Come usare il tiralatte. Se il vostro bambino ha faticato con l'allattamento, potete guardare quali sono le alternative al biberon e come scegliere un biberon che interferisca meno con l'allattamento nell'articolo Come usare il biberon quando si allatta.

 

 

Di Cristiana Calilli

Cento per cento Mamma

Video

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.